Polemiche, rimpianti, numeri da campioni e scivoloni da circo. Anche questa edizione della Tirreno è giunta al termine e si lascia dietro l’ennesimo pagellone.

TEAM ASTANA: 9; prendete un gruppo di fenomeni della bici, chiudetelo su un pullman e miscelate con voglia di divertirsi e far divertire. Avete appena creato un serbatoio naturale di pillole d’ignoranza. “SIAMO UNA SQUADRA FORTISSIMI”

P.S. Torna presto MICHELE!!!

RAISPORT: 5-; produttore ufficiale delle immagini della gara che sono state trasmesse in 160 paesi; decine di mezzi al seguito della corsa per garantire un servizio da grande evento, peccato che ci siamo ritrovati con cambi di rete ogni dieci minuti e con immagini perennemente disturbate che hanno causato cinquantuno ricoveri per attacchi isterici, sessantotto crisi epilettiche ed un centinaio di casi di allucinazioni. RAI LSD

CESARE BENEDETTI:8; parte per sbaglio. Porta a casa la maglia verde. VENI VIDI VICI

SAGAN: 6-; noioso.Troppo noioso. Talmente noioso che in questa Tirreno si rende degno di nota solo per essersi depilato le gambe e per le interviste alla Balotelli. Era forte in volate di gruppo, poi nelle volate ristrette, ora perde anche in volate testa a testa (e questa volta la paga carissima). Un campione che non vuole diventare grande. PETER PAN

VANAVERMA’/VANAVERMET/VANAVERMAET/VANAVERMAT: 9.5; vince una corsa a tappe “””atipica””” per un soffio, gestendo alla perfezione ogni momento di gara. Il mezzo punto per arrivare al dieci glielo daremo solo quando spiegherà una vota per tutte come si pronuncia il suo stramaledetto cognome. VANAVERBOH

GAVIRIA-EWAN: 8; coetanei; uno  alto, piazzato e barbuto, l’altro basso, gracile e sbarbatello. Entrambi danno il meglio quando servono potenza e ignoranza. Con questa Tirreno hanno appena fatto capire che diventeranno un cult nel ciclismo mondiale. BUD SPENCER E TERENCE HILL 2.0

190777-400-629-1-100-altrimenticiarrabbiamo

COLBRELLI-FORMOLO: 10; è sbocciato l’amore? “E NON CI LASCEREMO MAI”

CENTRO METEO: 3; “per domani previste piogge acide, clima catartico, flussi di aria amara e supercazzole con scappellamento a destra e a sinistra”. #FUORI C’È IL SOLE

 

 

 

 

Advertisements